Tarchon Fist

/Tarchon Fist

Ph: Morganaphoto

Ph: Morganaphoto

Ph: Morganaphoto

Ph: Morganaphoto

In breve

Stabilire una data per la nascita dei Tarchon Fist è impresa ardua, in quanto il gruppo nasce e si sviluppa in concomitanza ad una serie di eventi. Il nucleo principale si forma comunque alla fine di marzo 2005, in seguito alla scissione dei Rain, storico gruppo italiano presente sulla scena metal fin dal 1980, del quale Luciano “Lvcio” Tattini è chitarrista, fondatore e autore dei brani.
Questo evento coincide con l’incontro con Luigi “J.J. Sange” Sangermano, cantante degli Old Flame (gruppo milanese tributo ai Thin Lizzy) ed il successivo coinvolgimento di Marco “Wallace” Pazzini (bassista fondatore dei Basic Dreams, celebre band bolognese nata nel 1994).
L’idea iniziale era quella di continuare con il progetto Rain, ma, a causa di una serie di situazioni avverse, questo non è stato possibile.
Agli elementi iniziali, tra aprile e maggio del 2005, si aggiungono Andrea “Animal” Bernabeo, batterista diplomato alla scuola di musica bolognese Music Accademy, e Lucio “Junior” Martelli, uno dei migliori chitarristi solisti bolognesi (con all’attivo, fra le altre, collaborazioni con elementi dei Labyrinth).
La band testa le proprie potenzialità con una decina di concerti dal vivo tra fine 2005 e inizio 2006, nei quali presenta parte dei brani che verranno raccolti poi sull’album “Tarchon Fist”, fra cui “Metal Detector” e “Carved With Fire”; i riff di entrambi i brani furono scritti da Lvcio nella seconda metà degli anni 80.
Alla fine del 2005 la band registra un promo di due brani (“It’s My World” ed “Eyes Of Wolf”), distribuito in un primo momento solo agli addetti ai lavori, il cui mixaggio è curato da Gabriele Ravaglia dei Fear Studio di Alfonsine (RA).
Nel mese di luglio 2006 si decide di utilizzare per questo progetto il nome TARCHON FIST e, viste le ottime risposte ottenute dalla distribuzione mediatica dei due brani promozionali, la band crede sempre più nelle proprie potenzialità.
Sempre in luglio, il gruppo entra in studio per registrare tutto il resto dell’album; nel frattempo viene prodotto, sulla musica di “Eyes Of Wolf”, il primo video dei Tarchon Fist (regia, riprese e montaggio di Iacopo “Jakk” Ghisolfi). Grazie ad esso la band viene contattata dall’etichetta bresciana MY GRAVEYARD PRODUCTIONS, con la quale firma un contratto nell’ottobre 2007.
Sempre nel 2007 viene prodotto un dvd promozionale (solo per addetti ai lavori) che contiene, oltre al video di “Eyes Of Wolf”, anche alcuni video del gruppo dal vivo.
L’editing degli 11 brani che comporranno il nuovo album viene eseguito al Pri Studio (BO) dal chitarrista e produttore Roberto Priori, il mixaggio viene affidato a Marco Barusso, personaggio molto conosciuto nell’ambiente in quanto produttore de Gli Atroci ed ingegnere del suono dei Lacuna Coil.